Erbe aromatiche e fiori dalle montagne svizzere: La Valposchiavo, radiosa e soleggiata Valle del Grigionitaliano, è di una bellezza unica. Innumerevoli varietà di fiori e piante, corsi d’acqua e laghetti alpini, pascoli e prati ammaliano e conquistano chi la visita.

Si estende dolcemente dall’incantevole paesaggio alpino della catena del Bernina fino ai verdi vigneti e agli estesi frutteti della Valtellina.

La Valposchiavo alletta con la sua natura intatta e il suo territorio variegato, con il suo temperamento mediterraneo e le gustose specialità locali. Il viaggio con il treno del Bernina, patrimonio UNESCO dal 2010, è un‘avventura incredibile e unica!

Giungendo da nord, giace remota tra due ripidi versanti; proprio questa sua posizione periferica ha indotto gli abitanti ad uscire dai suoi confini e a cercare lavoro altrove. Alla fine del 19. secolo, molti giovani valposchiavini emigrarono verso la Spagna, la Francia e l’Inghilterra, dove ebbero successo quali provetti pasticceri. Al loro ritorno in Valposchiavo costruirono il famoso “quartiere spagnolo”, i Palazzi, che ancora oggi rappresentano un fiore all’occhiello per il Borgo di Poschiavo e gli conferiscono l’aspetto di una elegante e accogliente cittadina italiana.

La Valposchiavo corre dal Passo del Bernina a Tirano, in Italia. Rivolta a sud, ha un clima mite, ideale per la coltivazione di erbe aromatiche. Da anni ormai in Valposchiavo si pratica la coltivazione biologica. Attualmente, l‘85% dei prodotti del settore primario è bio e c’è una costante tendenza al rialzo.

www.valposchiavo.ch